Volley, la Leonessa non si ferma

Volley, la Leonessa non si ferma

Quinto successo delle altamurane, vittoriose a Terlizzi per 3-1

Si chiude 1-3 la gara tra Zest e Leonessa, valida per la quinta giornata di Serie C, svoltasi al Palafiori di Terlizzi con i parziali di 24-26, 26-24, 8-25, 14-25.
Le ragazze di Claudio Marchisio scendono in campo con grinta e risolvono nel migliore dei modi una partita nervosa, complici situazioni arbitrali e clima molto teso.
Al primo punto della gara delle padroni di casa, la Leonessa reagisce per il meglio con una rimonta che le fionda a +7 sin da subito, facendo credere in discesa la gara. In realtà non sarà così, ed anzi, al punto del 3-10 delle biancorosse, la Zest si fa sotto accorciando pian piano il distacco. Nei parziali, infatti, si passa a 6-10, 9-11, e 10-12 in men che non si dica, con le padroni di casa che dopo il blocco iniziale dimostrando di poter gestire la gara, tanto da pareggiare a quota 12 e assaggoare il vantaggio sul 14-13. L’equilibrio resta però la costante della prima metà della partita e non solo del primo set. Alla rimonta con triplo vantaggio della Leonessa, risponde un break delle terlizzesi che tornano in parità (17-17). Nel finale, continua il testa a testa, con risposte da ambo le parti per cercare di portare a casa il set. Si arriverà 24 pari, prima del break decisivo, targato Leonessa, che vale il primo set della partita per 24-26.
È il secondo set ad infiammare gli animi in campo e sugli spalti, ma purtroppo non per le sole questioni di campo. A un set ben giocato da entrambe le squadre, sporca l’immagine un duello tra tifoserie e arbitro per scelte non condivise dalle due squadre, A set avviato con tanto equilibrio e primo vero break al punteggio di 8-6, la Leonessa ribalta andando +3 (8-11) prima della scintilla. A Masiello Giusi viene fischiato un fallo in un clima biancorosso che non condivide l’idea dell’arbitro di gara. Da qui ogni punto precede una polemica e il duello diventa un vero dibattito tra tifoserie e arbitro. Anche in campo il clima si scalda, le biancorosse sbagliano tanto, ma sono anche le prime a reagire ad ogni punto, di una gara tesa che procede punto per punto con l’equilibrio che l’aveva segnata fino a quel momento. Anche allo strappo potenzialmente decisivo della Zest, avanti 24-20 al set-point, la Leonessa riesce a tornare in gara e sarà solo un set point (negato alla Leonessa e assegnato alla Zest) con conseguenti ulteriori polemiche arbitrali all’esito (26-24) del set.
Proprio quando la gara diventa tesa e il punteggio torna in equilibrio, con due set alle spalle con lo stesso parziale per parte, il match cambia completamente grazie alla grinta e la rabbia messa in campo dalla Leonessa che divora letteralmente le avversarie. Una voglia che spinge le biancorosse a comandare sin dall’avvio, volando sul +6 e poi gestendo e ampliando il vantaggio in pochi istanti. Alla piccola reazione iniziale delle padroni di casa, la Leonessa reagisce trovando il +9 (4-13) e non solo. Il set va in discesa, la Zest molla il colpo e lascia andare la Leonessa, consapevole di aver perso il set sin da subito. Sul 6-16 le Altamurane assaporano il secondo set di giornata poi conquistato per 8-25.
Un set senza storia il precedente, ma vicino nell’andamento a quello che accade in un quarto set, più combattuto solo in avvio dalle padroni di casa. Che la grinta la mettono sotto 2-6, per rientrare in gara (-1 sul 5-6) e che pareggiano e rimontano il parziale sui punteggi di 9-9 e 11-10, ma che nonostante il completo equilibrio da cui la gara non sembra schiodarsi, cede in un lampo cambiando la gara con la Leonessa che acciuffato nuovamente il pareggio sul 12-12 (dopo l’11-11) continua il suo break chiuso 12-20 ed ininterrotto anche dal time out terlizzese. Gli ultimi due punti della Zest sono solo una macchia di un set e una gara vinta dalla Leonessa comunque meritatamente e giocando bene.
Ad oggi resta il primato con 15 punti su 15, in solitaria. La prossima settimana si torna in casa, contro la Volley Up Acquaviva, società amica con la quale le due squadre collaborano nel settore giovanile, amicizia che non renderà meno ardua la sfida a cui assisteremo domenica.

Risultati e classifica

altamuralife.it

Allegati

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: